3 motivi per non cancellare la cache frequentemente!

0
15702
3 motivi per non cancellare la cache

Cache o non cache? Lo sappiamo tutti: quando noi utenti Android abbiamo in mano uno smartphone ci improvvisiamo immediatamente addetti alle pulizie! Il che non è male, assolutamente… Tenere il nostro device sempre pulito e performante è uno dei nostri obbiettivi primari giusto? Da CCleaner a Clean Master, dai widget che liberano ram con un tap ad applicazioni che monitorano le performance. Tutto giusto, ma oggi voglio darvi 3 motivi per non cancellare la cache di Android in modo morboso!

Premessa: cos’è la cache?

E’ una memoria temporanea dove risiedono file già caricati in precedenza dal sistema o applicazioni. Questi file, memorizzati in memoria cache, vengono serviti ogni qualvolta richiesti, rendendo l’utilizzo dello smartphone e delle applicazioni più reattivo, ma non solo!

Anche se esiste un limite impostato dal sistema operativo per quanto riguarda la dimensione di memorizzazione, essa gonfia a seconda dell’uso di applicazioni. Maggiore è il numero di app, maggiore sarà la dimensione della cache. Sommando quella delle singole applicazioni installate ed utilizzate (si, se non le usi non inviano file in cache) a quelle del sistema operativo ecco avere i nostri 300mb di cache e passa!

I 5 motivi per qui dovresti lasciare in pace la cache

1. Rallenti il sistema

Diminuisci le prestazioni del sistema, dell’avvio delle applicazioni, del caricamento delle miniature della galleria fotografica e dell’utilizzo generale del sistema.

Esempio: Aprendo Facebook esso invierà alla cache circa una 80ina di mb. Cosa risiede in questi 80mb di cache? Foto dei profili, anteprime delle foto e dei video, posizioni note, immagini nelle notifiche, nei messaggi, ecc. Quindi riaprendo nuovamente Facebook in un secondo momento il suo avvio sarà molto più rapido perchè invece di caricare nuovamente questi file, l’applicazione utilizzerà quelli già salvati in cache, preoccupandosi di aggiornare solo i nuovi contenuti.

2. Consumi più dati di connessione!

Soprattutto se utilizzi una connessione dati a consumo la memoria cache deve essere la tua migliore amica! Tornando all’esempio precedente di Facebook: quegli 80mb che l’applicazione ha inviato in cache tu l’hai scaricata con la tua connessione ad internet, quindi, rispondimi tu stesso: che succede se cancelli in continuazione la cache? L’applicazione se la ricrea non appena la riavvii e quella che ci rimette è sempre la tua connessione dati!

3. Consumi più batteria

Sebbene potrebbe essere irrisorio questo consumo (ma non è detto) il continuo caching potrebbe influire sulla durata della batteria.

Esempio: poniamo il fatto che voi stiate costruendo un muro, vi mettete un tot abbondante di sabbia accanto, in modo da non dover tornare a prenderla nella postazione del cantiere ogni qual volta che vi finisce.

Ok, ora mettiamo il fatto che io, Mr Clean Master, venga a togliervela e rimettere al suo posto. 🙂 oltre le bestemmie dovrete ritornare ogni volta a fare il carico. Penso che un po di energia la perdereste anche voi!

Vi chiederete: <<che esempio stupido, perchè dovresti togliermi la sabbia da vicino se sai che la devo utilizzare comunque?>> ed io ti rispondo: <<per lo stesso motivo per cui tu togli i file in cache in continuazione alle applicazioni o al sistema!>>

Quando cancellare la cache allora?

Il sistema va ripulito dai file temporanei, e su questo non ci piove. Ma non spesso, non in continuazione. E’ buon rito cancellare la cache ogni settimana ad esempio, o anche più perchè no?

I sistemi operativi, che sia Android, Windows, ecc, hanno la loro gestione della cache, sanno il fatto loro. Non è un bug, non è un sistema messo in atto per intasare la nostra memoria, bensi è una tecnologia che si occupa di rendere i sistemi operativi più reattivi. E’ una parte fondamentale aggiungerei.

Consigli finali

Non utilizzare applicazioni per la pulizia del sistema, fanno la stessa cosa che le impostazioni di Android stesso ti propone, con la differenza che aggiungono inutili processi in backgroud.

Ad onor di questo ti consiglio di leggere il mio articolo Liberare spazio su Android dove ti mostro come puoi cancellare i file temporanei e “inutili” direttamente da Android, senza l’ausilio di queste app.

Clean Master: lo sconsiglio come la morte! Al lancio questa applicazione si limitava solamente a ripulire il sistema senza gravare sulla ram, dico era perchè adesso è molto peggiorata a mio parere . Se proprio devi utilizzare un app usa CCleaner.

Ti ho convinto con questi 3 motivi a non essere maniaco della pulizia?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

+ 10 = 14